Medicina del sonno

Russare, sonnolenza diurna ed apnea notturna ostruttiva

Master in Medicina del Sonno

Dr. Bernd Wollmann, MSc.
Medico dentista
Università degli Studi Padova
Master in Medicina del Sonno (in odontoiatria)
Master II livello
La gestione con sindrome delle apnee ostruttive del sonno in odontoiatria

Russare, sonnolenza diurna ed apnea notturna ostruttiva

Se qualcuno russa, soffre di una continua sonnolenza diurna e il partner ha notato arresti di respirazione, è consigliato sottoporsi a una visita medica specialistica p.es. di un pneumologo o di un otorinolaringoiatra. È importante sapere che questi sintomi possono essere anche associati a una malattia pericolosa chiamata apnea notturna ostruttiva che inibisce la respirazione durante il sonno.

Quali possono essere le cause?

Una delle cause più frequenti dell`apnea notturna ostruttiva è un`otturazione delle vie respiratorie che è il risultato di una muscolatura della lingua troppo rilassata. Per evitare di soffocare durante la notte il cervello manda dei segnali per svegliarci. L`effetto negativo di questo fenomeno è che il giorno seguente siamo molto stanchi anche se pensiamo di aver dormito bene. Come si è visto in studi scientifici, il paziente con un`apnea ostruttiva è spesso colpito da attacchi diurni di sonnolenza per pochi secondi e corre un rischio molto più elevato (4-7 volte) di essere coinvolto in un incidente automobilistico rispetta a una persona che non ha un sonno disturbato.

Quali malattie possono essere associate a un`apnea notturna ostruttiva?

A causa del blocco delle vie respiratorie la quantità di ossigeno che si respira è notevolmente ridotta e i polmoni possono “pompare” meno ossigeno nel sangue. Perciò i pazienti colpiti di un`apnea ostruttiva corrono un rischio elevato di ammalarsi di:

Ipertensione
Infarto cardiaco
Ictus
Arteriosclerosi
Aumentare Peso
Diabete
Disfunzione Erettile


Visita specialistica e terapia

Per essere sicuri che il russare e una sonnolenza diurna non nascondano la malattia dell`apnea notturna ostruttiva, il medico ricorre a un esame del sonno che registra gli arresti respiratori. La terapia del pneumologo consiste nell`applicazione sul viso di una maschera (CPAP) che grazie a un flusso continuo d`aria tiene aperte le vie respiratorie. La terapia CPAP è la terapia classica e approvata del trattamento dell`apnea ostruttiva. Lo svantaggio di questa terapia è che circa 40% dei pazienti non riescono ad adattarsi alla maschera e riferiscono di avere problemi con il rumore dell`apparecchio causato da un compressore, di sudare sotto la maschera e di trovare scomodo portare in viaggio tutta l`apparecchiatura.

Terapia alternativa odontoiatrica

Un`alternativa alla maschera CPAP è un apparecchio dentale che si porta di notte e che consiste in due dispositivi di resina collegati da due ligamenti. L`apparecchio orale sposta in avanti la mandibola, la lingua e i tessuti inibendo l`otturazione delle vie respiratorie. L`efficacia degli apparecchi dentali per il trattamento dell`apnea ostruttiva è stata dimostrata in parecchi studi scientifici ed è consigliata per l`apnea ostruttiva leggera, media e grave in caso di intolleranza della maschera CPAP. Per la costruzione di questi apparecchi precisi e individualizzati é consigliato rivolgersi a un odontoiatra specializzato (Master in Medicina del sonno (in odontoiatria) in queste terapie e non ricorrere a dispositivi in vendita tramite internet.

Rimborso casse malati

Per legge sanitaria in Svizzera le prestazioni odontoiariche sono rimborsate dalla cassa malati di base (LaMal) a due condizioni: il pneumologo deve essere favorevole a questa terapia alternativa e il dentista specializzato in Medicina del sonno deve essere riconosciuto dalle nostre casse malati (LaMal). Per quanto riguarda il rimborso delle spese dell`apparecchio dentale (che può variare tra 500 e 1000 franchi) è consigliato rivolgersi alle casse malati che ultimamente sono sempre più disposte a rimborsare una parte oppure tutta la spesa dell`apparecchio dentale.